tickCHI SIAMO tickDOVE SIAMO tickCONTATTI  
 
 
 
W3C
Le pagine di questo sito sono scritte in ottemperanza allo standard HTML 1.1 e CSS della W3C.
 
Accessibilità
Particolare attenzione è stata posta per il progetto della grafica delle pagine in modo che queste siano fruibili alla maggior parte di internauti possibili.

Quindi: buona navigazione a tutti.

Attività e progetti Anno Scolastico 2008-2009

Nell'anno scolastico 2008/2009, in relazione alla situazione delle classi, agli indirizzi che questa Istituzione Scolastica si è data, alle disponibilità economiche ed all'esperienza professionale degli operatori , si approvano i seguenti progetti in orario curricolare:

  • Progetto Accoglienza (durata annuale)
  • Progetto Continuità
  • Progetto Scuola Sicura

Quanto sopra, naturalmente, senza dimenticare che la parte fondamentale del lavoro docente si svolge nelle quotidiane e normali attività che ne sono la parte più significativa , e non solo come tempo occupato, nel perseguire le finalità istituzionali. E' pertanto evidente che il progetto acquista senso e valore se integrato nella normale attività quotidiana.  

Per illustrare meglio questo rapporto si può dire che mentre la cosiddetta attività quotidiana ha un suo significato anche indipendentemente dal progetto, il progetto non ha un suo significato indipendente dalla quotidiana attività. 

Infine, per concludere, o quasi, occorre annotare che il quotidiano per noi ha connotati largamente positivi in quanto è il tempo in cui si svolge la nostra vita (docenti e alunni) e in cui avviene il nostro apprendimento (docenti e alunni). 

 

Progetto Accoglienza
Una scuola, seriamente intenzionata a migliorare la qualità dell’offerta formativa deve prestare maggiore attenzione a quelli che sono i suoi utenti-clienti più diretti, vale a dire gli alunni e i loro genitori. Questi vanno considerati non soggetti passivi, ma persone che hanno una loro storia, capaci di agire, reagire ed interagire e quindi bisogna pensare loro come a interlocutori da “conquistare”. E’ in quest’ottica che particolare attenzione va riservata agli alunni che per la prima volta fanno il loro ingresso nella scuola Primaria. Si dovranno offrire loro le più ampie garanzie perché il passaggio rappresenti un momento sereno e di continuità con la scuola precedente. Vanno ricercate strategie e modalità operative volte a favorire le forme della continuità, offrendo, da subito, ai piccoli allievi, l’opportunità di esprimere “se stessi” e le proprie potenzialità in un clima psicologico positivo, evitando, al contrario, di creare situazioni che possano far insorgere disagi e/o ansie. Nel contempo si cercherà di dare risposte alle richieste delle famiglie mostrando sempre atteggiamenti di grande disponibilità e collaborazione.

Download dell'intero Progetto Accoglienza

 

Progetto Continuità
La scuola si impegna a favorire opportunamente percorsi formativi adeguati a:
  • Promuovere lo sviluppo armonico e graduale in considerazione dei cambiamenti evolutivi delle diverse istituzioni scolastiche;
  • Seguire processi di apprendimento non strettamente corrispondenti all’età cronologica e non rigidamente strutturati su tempi standardizzati e pianificati dalle istituzioni;
  • Costruire reti di conoscenze che si fondino su esperienze reali e su scoperte che il bambino vive e compie ben prima dell’ingresso nella scuola stessa.

La Scuola, convinta che qualsiasi impostazione di attività didattica debba necessariamente essere supportata da precisi riferimenti culturali, ribadisce pertanto: 

  • La centralità del bambino inteso nella sua interezza fisiopsichica e nella tipicità del suo modo di conoscere e di apprendere, favorendo le sue “naturali inclinazioni” e valorizzando le competenze già acquisite;
  • L’importanza della rilevazione delle pre-conoscenze del bambino e l’attenzione al suo evolversi che costringono ad attuare il “compromesso” tra le tre scuole solo mediante uno scambio aperto e propositivo;

La Scuola intende promuovere la realizzazione di un’atmosfera di sicurezza affettivo-relazionale mediante: 

  • Un ambiente stimolante, equilibrato e privo di contrasti;
  • Attività che mirino a sviluppare la struttura cognitiva dell’alunno attraverso la progettazione collaborativa tra docenti dell’Infanzia, della Primaria e della Secondaria di primo grado;
  • La gradualità nelle nuove relazioni con gli adulti-educatori e l’ambiente della Scuola Primaria, nel distacco dalla realtà conosciuta e sicura della Scuola dell’Infanzia ed, in seguito, della Scuola Primaria.

Download dell'intero Progetto Continuità

 

Progetto "Scuola Sicura"

Il D.L.vo 626/94 e le sue successive modifiche, impone oggi nei luoghi di lavoro l’attuazione di norme specifiche affinché ogni ambiente sia “ sicuro” per le persone che lo occupano. La scuola, oltre a creare il Servizio di Prevenzione e Protezione, come la normativa richiede, deve attivarsi per formare i propri alunni ad una conoscenza di base, che, ponga in primo luogo l’attenzione sulla nuova “Cultura della Sicurezza” come conoscenza e prevenzione dei rischi e come necessità di eliminarli alla fonte per ottenere un luogo di lavoro e di studio sempre più “sicuro”. I giovani rappresentano per la società un patrimonio, un investimento per il futuro, e quindi è opportuno che la scuola faccia di tutto per minimizzare i rischi esistenti nella realtà familiare, scolastica e del territorio. Il primo passo è acquisire la consapevolezza del fatto che si convive con tanti tipi di rischi. Il secondo è la costruzione di una mentalità nuova: i bambini debbono sapere che i rischi non sono eliminabili, ma possono essere governati e minimizzati. E' importante imparare a tenere dei comportamenti corretti e privi di panico che procura in genere più danni dell’evento stesso.

Download dell'intero Progetto Scuola Sicura